Virginia Woolf Project

ViWoP è nato per darti voce - ViWoP is born to give you voice

Categoria

I video di ViWoP

I video pubblicati da Virginia Woolf Project – ViWoP pubblicati da noi o inviati dalle nostre sorelle. Le nostre sorelle sono le donne che credono in questo progetto.

Il faro in una stanza

L’Italian Virginia Woolf Society ogni anno organizza l’evento ‘Il faro in una stanza’. Qui gli interessanti approfondimenti su alcune tematiche con le esperte di Virginia Woolf Nadia Fusini, Liliana Rampello ed Elisa Bolchi

Virginia Woolf. Tracce di vita

 Mettere in Play; l’intervento di Liliana Rampello è al minuto 2,20 I ‘Momenti di  essere’ di Virginia Woolf raccontati da Liliana Rampello nell’ambito del ciclo ‘Tracce di vita’ dedicato alla scrittrice inglese

Virginia Woolf – Una strada tutta per sé

Toponomastica femminile illustra la sezione del concorso ‘Sulle vie della parità’ dedicata a Virginia Woolf che richiede uno studio e una strada (o una stanza) tutta per lei

“Virginia Woolf? Femminista della differenza”

Liliana Rampello spiega la visione anticipatrice del femminismo di Woolf a inizio del ‘900: “Era per la differenza di genere prima che per l’emancipazione”

Momenti di essere – incontro con Liliana Rampello

La presentazione, organizzata da Virginia Woolf Project, di ‘Momenti di essere’, raccolta di scritti autobiografici di Woolf, con Liliana Rampello

Il mosaico della vita

‘Zia Virginia’ in ‘Momenti di essere’ racconta della sorella Vanessa al nipote Julian e descrive il ‘mosaico della vita’. Per ViWoP legge Noemi Veneziani.

24 agosto 1932 – Leggi sempre a mezzanotte

24 agosto 1932: “L’Inghilterra è vuota senza di te” scrive Vita a Virginia, ma lei le rimprovera i tradimenti. Ultima lettura del ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’

19 agosto 1924 – Leggi sempre a mezzanotte

19 agosto 1924: sono le Dolomiti a fare da sfondo a questo scambio epistolare tra Virginia Woolf e Vita Sackville-West per il ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’

7 agosto 1927 – Leggi sempre a mezzanotte

“Cara West che somara che sei” scrive Virginia Woolf all’amante Vita Sackville il 7 agosto (1927): “Ci vorranno notti e giorni tutti dedicati a me, per tenermi soggiogata al tuo potere”. Lettura per il ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’

25 luglio 1931 – Leggi sempre a mezzanotte

Morte di crepacuore. Virginia Woolf, in una lettera del 25 luglio 1931, ‘accusa’ l’amante Vita Sackville West di aver abbandonato lei e il cane immaginario Potto, di cui descrive l’agonia. Lettura per il ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’

© 2020 Virginia Woolf Project — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑