Virginia Woolf Project è ideato e promosso da Giulia Bortolini, operatrice professionista, e Laura De Benedetti, giornalista professionista, entrambe impegnate da anni per i diritti civili delle donne 

Giulia Bortolini

Operatrice professionista, 50 anni, vive e lavora a Lodi. Dal 2012 – Attivista per i diritti delle donne con il comitato “Se non ora quando ?, Snoq Lodi” Con Snoq Lodi organizzazione di convegni, eventi, presentazione di libri, manifestazioni, videointerviste, riprese video, corsi, progettazione grafica, fotografica, gestione social media. Dal 2013 al 2019 organizzazione, progettazione grafica, foto / riprese video a Lodi dell’evento mondiale “One Billion Rising Pubblicazione e realizzazione delle mostre fotografiche itineranti: – ‘Da Grande farò … Immagini contro gli stereotipi’ – ‘Le Madri Costituenti’ 2015 – Collaborazione al progetto per il Corso di formazione per giornalisti “Come i media raccontano le differenze” con Snoq Lodi e Ordine dei Giornalisti della Lombardia 2015 – Diploma di partecipazione a Donne Digitali indetto dallo sviluppo manageriale delle donne europee 2015 – Università Cà Foscari di Venezia, attestato superamento corso di formazione “Linguaggio, identità di genere e lingua italiana” 2016 – Diploma di partecipazione a Donne digitali indetto da European Women’s Management Development – EWMD 2017 – Collaborazione alla progettazione e riprese video del Corso di Wikipedia per la campagna “donne in rosso”, per ridurre il divario di genere femminile nell’enciclopedia digitale. Premi e riconoscimenti: 2015 – Primo premio – sezione video concorso di Giulia Giornaliste sul tema “Donne elettriche – Luce, nutrimento, energia” con ‘Donne elettriche. Grandi inventrici e invenzioni’ realizzato da Giulia Bortolini e Laura De Benedetti.

Laura De Benedetti

53 anni, giornalista professionista iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Lombardia (Italia). Autrice del libro ‘Il giusto mondo’;  ‘The Right World’ (sito in costruzione). Blogger : http://www.lauradebenedetti.it/ dal 2008 – Attivista per i diritti delle donne con il movimento ‘Se non ora quando?, Snoq Lodi’ Con Snoq Lodi organizzazione di convegni, eventi, mostre, presentazione di libri,  videointerviste, corsi, manifestazioni, marce. In particolare il 14 febbraio,  dal 2003 organizzazione a Lodi dell’evento mondiale ‘One billion rising’ Pubblicazione e realizzazione, per la parte di video interviste e testi, di mostre fotografiche itineranti: – ‘Da Grande farò … Immagini contro gli stereotipi – ‘Le Madri Costituenti 2015 – Corso di aggiornamento professionale ‘Come i media raccontano le differenze’ con Snoq Lodi e Ordine dei Giornalisti della Lombardia organizzazione e partecipazione 2015 – Diploma di partecipazione a Donne digitali indetto da European Women’s management development 2015 – Università Cà Foscari Venezia attestato superamento corso di fomazione ‘Linguaggio, identità di genere e lingua italiana’ 2016 – Diploma di partecipazione a Donne Digitali indetto da European Women’s Management Development 2017 – Corso di Wikipedia per la campagna ‘women in red’, per ridurre il gender gap femminile nell’enciclopedia digitale – organizzazione e partecipazione 2017 European Inter-University Centre for Human Rights and Democratisation’  attestato superamento corso di fomazione ‘Gender-based violence in the context of migration’ Riconoscimenti: 2012 – Premio internazionale ‘Sulle orme di Ada Negri’ segnalazione per ‘Il giusto mondo’ sezione narrativa 2014 – Segnalazione al concorso di Giulia Giornaliste sul tema ‘Concilia? Tra lavoro, cura e tempo per sé’ per la sezione foto ‘La conciliazione in una mano’ 2015 – Primo premio concorso di Giulia Giornaliste sul tema ‘Donne elettriche – Luce, nutrimento, energia’ con ‘Donne elettriche. Grandi inventrici e invenzioni’ per la sezione video. Video realizzato da Giulia Bortolini e Laura De Benedetti