Virginia Woolf Project

ViWoP è nato per darti voce - ViWoP is born to give you voice

Tag virginiawoolfproject

A Street of One’s Own – Valentina Borla

A Street of One’s Own: lo spazio della flâneuse in Virginia Woolf’, la tesi di Valentina Borla.

4 – A street of one’s own – Londra tra emancipazione e fantasmi

Dalla flâneuse alla street haunter: donne che si emancipano e che arrivano a dissolversi in una Londra notturna e una spettrale. Con ‘A street of one’s own’ Valentina Borla, ci porta, passo per passo, sulle orme di Virginia Woolf

Virginia Woolf – Una casa stregata – podcast audio

Il breve e suggestivo racconto di Virginia Woolf ‘Una casa stregata’ , in versione podcast audio. Una coppia vive in una casa dove una coppia di fantasmi cerca un tesoro sepolto

3 – A street of one’s own – Pensieri in cammino per le nuove donne

Parte dalla mente, col flusso di coscienza, e dal quartiere di Bloomsbury, con la ‘flâneuse’, il ‘cammino'(A street of one’s own), creativo e di crescita sociale del ruolo della donna, elaborato da Virginia Woolf in sé e nei suoi personaggi.

Il mosaico della vita

‘Zia Virginia’ in ‘Momenti di essere’ racconta della sorella Vanessa al nipote Julian e descrive il ‘mosaico della vita’. Per ViWoP legge Noemi Veneziani.

24 agosto 1932 – Leggi sempre a mezzanotte

24 agosto 1932: “L’Inghilterra è vuota senza di te” scrive Vita a Virginia, ma lei le rimprovera i tradimenti. Ultima lettura del ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’

19 agosto 1924 – Leggi sempre a mezzanotte

19 agosto 1924: sono le Dolomiti a fare da sfondo a questo scambio epistolare tra Virginia Woolf e Vita Sackville-West per il ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’

7 agosto 1927 – Leggi sempre a mezzanotte

“Cara West che somara che sei” scrive Virginia Woolf all’amante Vita Sackville il 7 agosto (1927): “Ci vorranno notti e giorni tutti dedicati a me, per tenermi soggiogata al tuo potere”. Lettura per il ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’

25 luglio 1931 – Leggi sempre a mezzanotte

Morte di crepacuore. Virginia Woolf, in una lettera del 25 luglio 1931, ‘accusa’ l’amante Vita Sackville West di aver abbandonato lei e il cane immaginario Potto, di cui descrive l’agonia. Lettura per il ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’

22 luglio 1931 – Leggi sempre a mezzanotte

“Sei pazza di me, o no?”: passione e gelosia nella lettera che Virginia Woolf scrisse all’amante Vita Sackville il 22 luglio 1931, per il ciclo ‘Leggi sempre a mezzanotte’  

« Articoli precedenti

© 2022 Virginia Woolf Project — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑