Virginia Woolf Project

ViWoP è nato per darti voce - ViWoP is born to give you voice

Tag women diaries

Non me ne curo

Dopo aver subìto il proprio padre e averlo accudito secondo i condizionamenti imposti dalla società Laura Viola capisce di non averne più bisogno e pensa al proprio futuro

Tata per la vita

Questa è la storia del primo giorno della nuova vita di Flora, donna contro gli stereotipi dell’epoca, in ‘Tata per la vita’, Lugano, anno 1945.

La libertà non si misura

Un matrimonio finito perché lei, contro ogni stereotipo di ‘moglie’, vuole laurearsi. Ed ora punta al dottorato: ‘La libertà non si misura’

Consuelo, amiga del alma

Due amiche, una personalità sgargiante e una timida: tra loro è come una magia da ‘apriti sesamo’ in ‘Consuelo, amiga del alma’

“Le femmine sono schiave”

Il ‘nonno’ aveva alzato un muro perché altri non vedessero la moglie: “Le femmine sono schiave” è il monito della nonna alla nipote emancipata. Che non vuole versare sale sulle ferite.

Buone vacanze con le pillole di ViWoP

Per tutto agosto alcuni estratti delle vostre storie per il Virginia Woolf Project! Buone vacanze con le ‘pillole di ViWoP’

Strega è la donna

L’alchimia giusta che trasforma un essere femminile in soprannaturale in ‘Strega è la donna’ di Ilaria Colasanti. Italia 2020

Fuga privilegiata: diario dalla pandemia

Equilibri familiari alterati: ore lente, silenzi a tavola ma forza di reagire in ‘Fuga privilegiata: diario dalla pandemia’ di Sabrina Zanaboni. Lodi, 2020

Da Mazinga a Peppa Pig: il sessismo nei cartoons

Patrizia Danieli, privata della ‘stanza tutta per sé’ dalla quarantena per il virus, rivede col figlio le vecchie serie e scopre che… Milano, aprile 2020.

La chiamavano Fata Turchina

Tra le pieghe di una lettera una nonna battagliera, innamorata della lettura, in ‘La chiamavano Fata Turchina’ di Ilaria Colasanti. Roma, anni ’90

« Articoli precedenti

© 2022 Virginia Woolf Project — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑